Banner alto

Banner alto

Due ori e due bronzi per l’Atletica Paratico al Trofeo Vanoni

Allo storico Trofeo Vanoni l’Atletica Paratico si è presentata con ben 13 staffette, risultando così la squadra più numerosa (dopo il Csi Morbegno – società organizzatrice) al via della classicissima delle foglie morte. Quest’anno la gara internazionale di Morbegno era valida come Campionato Italiano Fidal di corsa in montagna a staffetta. L’Atletica Paratico come al solito non si è fatta trovare impreparata ad un evento così importante e ha portato a casa un bottino di quattro medaglie.

Atletica Paratico al Trofeo Vanoni nel punto del celebre salto

credit Photorun Valtellina / Davide Vaninetti

Due i titoli italiani conquistati. Nella prova maschile conquista l’oro nella categoria Master B il terzetto composto da Filippo Bontempi, Marco Premoli e Franco Torresani (01h49’37”50 il tempo complessivo). Al femminile la medaglia d’oro va al Paratico grazie alla coppia composta da Nives Carobbio e Giovanna Cavalli, che hanno corso nella categoria Master B (tempo 53’12”40). Due pure le medaglie di bronzo, ottenute da Giuliana Marazzone e Vera Serpellini, sempre nella categoria Master B (01h08’48”75) e da Monica Vagni e Patrizia Tisi nella categoria Master A (53’06”55). Sfumato di un soffio il podio nella categoria maschile Master C per la coppia Flavio Mangili – Antonio Baroni che si devono accontentare della medaglia di legno. Da segnalare, nella categoria maschile Master A l’ottimo 9° posto ottenuto dal trio Moraschetti – Glasa – Bressanelli e nel Master B l’ottava piazza per Gabrieli – Gaviraghi – Marroccoli. «Pur vivendo un periodo di restrizioni e distanziamento sociale, dovuto all’emergenza sanitaria da Covid-19 tutt’ora in essere, un plauso a tutti i nostri atleti presenti alla gara che, ancora una volta, hanno dato lustro ai colori gialloblu»: il commento della società di Ezio Tengattini a margine della manifestazione.

Leggi anche: Vanoni, gara alla Francia e titolo italiano assoluto all’Atletica Valle Brembana