domenica, Maggio 22, 2022

Ferrari e Sustic trionfano alla Brescia Art Marathon, secondo Paolo Lanfranchi del Gav

Che festa la Brescia Art Marathon. Fin dal mattino, fin dalla partenza con oltre 4000 persone al via in corso Europa, pronte e felici, alle ore 9.15 precise.

Brescia Art Marathon 2015 photo credit Daniela Bonizzoni (8)
ph: Daniela Bonizzoni

Brescia – Tantissimi in t-shirt bianca, la maglia ufficiale di questa Bam 2015, chi per la prova regina di maratona, chi per la half marathon e chi per la 10 km agonistica o la Easy Ten non competitiva. In partenza alla Brescia Art Marathon anche diverse associazioni benefiche come gli angeli custodi di Feel Sport e dell’associazione Unitalsi che da anni affiancano e sostengono, accompagnandoli di corsa, i disabili in carrozzina.

Temperatura perfetta e un bel sole nel cielo bresciano, solo il vento freddo ha disturbato i podisti, che però non si sono fatti intimorire. Una domenica di silenzio e aria pura, grazie alla ‘Domenica Ecologica’ fortemente voluta dalle Istituzioni locali che hanno così accolto la richiesta degli organizzatori del Asd Young Running e certamente iniziativa ben accolta da tutti i maratoneti.

A vincere questa 13esima edizione è stato Marco Ferrari (Atl. Franciacorta) che ha tagliato il traguardo in piazza della Loggia in 2h31’19” davanti all’ex ciclista professionista Paolo Lanfranchi (Gav Vertova) secondo in 2h39’52”, mentre terzo gradino del podio per Luca Nascimbeni (Sportler Team) con 2h41’56”. “Arrivo dalle corse in montagna – ammette raggiante sul traguardo il vincitore Ferrari – E’ da solo un anno solo che faccio maratone, questa è la mia dodicesima prova sui 42,195km. E’ il mio primato personale ma non la prima vittoria. Già ho vinto un mese fa alla Maratona delle Terre Verdiane, ma almeno oggi c’era il sole ed è stato fantastico correre sulle strade della mia città. Sto preparando la 100 km del Passatore, quindi nelle prossime domeniche ancora tanti chilometri per potermi preparare al meglio per l’appuntamento di fine maggio”.

Per dovere di cronaca giusto segnalare che prima di Marco Ferrari hanno tagliato il traguardo anche l’etiope Gosa Tafa Megersa in 2h22’12” ed il keniano James Onkoba in 2h23’21”, entrambi del Rosa Nike Team che come annunciato nei giorni scorsi hanno solo sostenuto un test personale senza rientrare in alcuna classifica ufficiale.

Brescia Art Marathon 2015 photo credit Daniela Bonizzoni (6)Tra le donne vittoria per la croata Nikolina Sustic in 2h53’49” che ha preceduto Daniela Majer (Romano Running) seconda in 3h07’30” e Chiara Moras (Martesana Corse) che si aggiudica la terza posizione con 3h11’15”. Anche in questo caso, rigorosamente fuori classifica, test personale per l’etiope del Rosa Nike Team in 2h41’41” Mestawot Shankutie.

“Ho già fatto e vinto anche altre maratone qui in Italia e in Croazia, tipo a Zagabria – conferma Nikolina – inoltre mi diletto anche con le ultramaratone da 100 km. Il vento ha dato un po’ di fastidio, però molto bello correre qui, il percorso è molto valido”.

Brescia Art Marathon che era anche gara valevole per il Campionato Provinciale Fidal. Ad aggiudicarsi il titolo di più forte di Brescia e provincia lo stesso Marco Ferrari, originario di Cortefranca, e per Federica Pezzali, decima tra le donne, in 3h36’36”.

L’appuntamento è già fissato per la 14esima edizione già in programma domenica 13 marzo 2016, sicuri che anche tra dodici mesi sarà una ulteriore grande festa del running.

RELATED ARTICLES

Most Popular