Banner alto

Banner alto

Adventure Awards Days, il festival dell’esplorazione nel Garda Trentino

Condividi su:

Adventure Awards Days, festival internazionale dell’esplorazione, nel Garda Trentino dal 20 al 22 aprile 2018. Tre giorni di incontri con esploratori, film, concerti in quota (musiche di Morricone) e esperienze della natura. Ospiti Simone Moro, Jeremy Collins, Jane Goodall, Nico Favresse, Emilio Previtali, Dino Lanzaretti, Jakub “Kuba” Rybicki, Valeria Mosca, Igor D’India e molti altri.

Adventure Awards Days, il festival internazionale dell’esplorazione, torna dal 20 al 22 aprile 2018 ad Arco e nel Garda Trentino per la sua settima edizione. Gli Adventure Awards Days sono prima di tutto un’occasione per condividere una passione: per il viaggio, per la natura, per uno stile di vita diverso. Tre giorni di esperienze da vivere, storie da vedere e ascoltare, amici con cui bere una birra, sogni e avventure. Arco e gli angoli più suggestivi del territorio del Garda Trentino saranno il palcoscenico privilegiato di un ricco programma di appuntamenti.

L’evento si aprirà venerdì 20 aprile con la selezione dei migliori film di avventura e di esplorazione da tutto il mondo, sullo schermo anche la sera di domenica 22. Sul palco diversi ospiti, come l’alpinista e esploratore belga Nico Favresse o il viaggiatore Dino Lazzaretti. Il sabato sera, la Adventure Night con Simone Moro e Emilio Previtali, che saliranno sul palco a raccontare il dietro le quinte delle loro avventure, la normalità della loro eccezionalità. Durante la serata sarà premiata la donna simbolo dell’ambientalismo internazionale, l’etologa Jane Goodall, nota soprattutto per i suoi studi e per la lotta a difesa degli scimpanzé.

Il 21 aprile al mattino tutti in sella per la Trentino Bike Adventure, insieme ai cicloviaggiatori Dino Lanzaretti e al polacco Jakub “Kuba” Rybicki: una giornata alla scoperta del territorio, su strade e sentieri poco conosciuti, che si concluderà con un brindisi di mezzanotte. Alle 16 partirà il trekking per arrivare al Rifugio San Pietro dove gustare un aperitivo con il panorama del lago e delle montagne e ascoltare, al tramonto, il concerto con musiche di Morricone suonate da un quartetto d’archi.

Domenica 22, il camp di trail running, per correre nei boschi, senza fretta, assieme agli atleti Wild Tee, un workshop di travel blogging con Valentina Miozzo per imparare a raccontare il proprio viaggio attraverso blog e social network, e un trekking fotografico con Mirko Sotgiu. E ancora, un’esperienza di wooding con Valeria Margherita Mosca per conoscere le erbe spontanee, raccoglierle e assaggiarle; e poi, per ragazzi e bambini, la giornata dedicata agli alberi, “Di legno e di aria: incontro con gli alberi”, in collaborazione con Selva Urbana e con Patagonia, per parlare di rispetto della Natura con i più piccoli.

Ospite domenica 22 Igor D’India, esploratore, viaggiatore e documentarista che ha seguito le orme di Walter Bonatti, in canoa e in solitaria, lungo i 1.400 km nel fiume Yukon. Il village, punto di riferimento degli ospiti e degli appassionati, ospiterà quest’anno anche il Worn Wear di Patagonia: un vero e proprio laboratorio sartoriale dove potrà essere data nuova vita ai capi outdoor. In programma anche la terza edizione di Arco Rock Star, un evento nell’evento: il contest internazionale di fotografia di arrampicata, con importanti premi, coinvolgerà team di fotografi e atleti, professionisti e non, provenienti da tutta Europa, che si sfideranno sulla roccia del Garda Trentino alla ricerca dello scatto perfetto.