Banner alto

Banner alto

Extreme Badalis nel segno di Goetsch su Pivk e Bazzana

Condividi su:

La Extreme Badalis, valida come prima prova del circuito Crazy Skialp Tour, incorona Philip Goetsch che precede Tadei Pivk e Fabio Bazzana. Ai piedi del podio Manfred Reichegger. Al femminile Alba De Silvestro su Elena Nicolini e Corinna Ghirardi.

Extreme_Badalis_2017_Crazy_Skialp_Tour_Goetsch_Pivk_Bazzana_Ph_Roberta_De_Min (10)

Philiph Goetsch, Tadei Pivk e Fabio Bazzana – Ph. Roberta De Min

Sulle nevi del Nevegal (Belluno), sabato 11 febbraio alle ore 17.30 è partita l’Extreme Badalis che ha aperto ufficialmente la seconda edizione del circuito Crazy Skialp Tour. È stato Philip Goetsch del Bogn Da Nia ad aggiudicarsi la prova con il crono di 1h09’46”. Dietro di lui Tadei Pivk in 1h10’02” e Fabio Bazzana terzo in 1h11’31”, per lui ancora ottimi segnali di forma. Manfred Reichegger quarto in 1h11’46”.

Al femminile leadership mai in discussione con Alba De Silvestro che ha tenuto sempre a debita distanza la propria più accreditata avversaria, l’altra azzurra Elena Nicolini. Per la giovane campionessa veneta successo e ultimo test pre mondiale passato a pieni voti in 1h25’53”. Al secondo posto un’ottima Nicolini ha fermato l’orologio in 1h28’28”. Sul podio con loro è salita pure la camuna Corinna Ghirardi in 1h29’25”. Nelle 5 anche Cecilia De Filippo e Dimitra Theocharis.

Extreme_Badalis_2017_Crazy_Skialp_Tour_DeSilvestro_Nicolini_Ghirardi_Ph_Roberta_De_Min

Alba De Silvestro, Elena Nicolini e Corinna Ghirardi – Ph. Roberta De Min

Dove si è svolta la gara? Il percorso della Extreme Badalis, spostato sulle piste del colle bellunese per sopperire alla mancanza di neve, prevedeva la prima salita lungo la pista La Grava e successivamente il Col Toront. Effettuato il primo cambio d’assetto, i concorrenti sono scesi lungo il Col Toront, andandosi a collegare con la pista Erte Alte. Dopo un breve tratto a piedi hanno preso la pista Coca sino in piazzale. La seconda salita seguendo la traccia Valavia per poi affrontare la discesa finale lungo la Coca. Il dislivello di sola salita è stato di 1300 metri.

Il Crazy Skialp Tour farà scalo in trentino sulle montagne di Pinzolo per la Skialp Val Rendena del 26 febbraio. Sarà poi la volta della Timogno Ski Race il 5 marzo sulle nevi bergamasche e, in attesa di un eventuale recupero della Pizzo Tre Signori, il 26 marzo è confermatissima la finalissima del Pizzo Scalino a Lanzada (So).